Da Non Perdere

04.12.2019
L'intervista di Prisca Civitenga a Massimo Lopez e Tullio Solenghi
PLAY

I due versatili artisti comici continuano la fortunata tournée del Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show, lo spettacolo che li ha visti tornare insieme dopo 15 anni di separazione. Forti di 300 repliche e due stagioni sold-out in giro per l’Italia arrivano nella capitale dal 4 all’8 dicembre al Teatro Olimpico. Come due vecchi amici Lopez e Solenghi ritrovano intatta la complicità e la sintonia tra di loro, il risultato è uno show frizzante di cui sono autori e interpreti, accompagnati sul palco dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio. Monologhi, imitazioni, sketch, canzoni, improvvisazioni e coinvolgimento del pubblico sono gli ingredienti di un varietà coinvolgente e divertente in cui non mancano i momenti di commozione, come l’omaggio all’indimenticabile Anna Marchesini.

Le parole di Massimo Lopez e Tullio Solenghi:

“Questo nostro spettacolo è nato quasi per gioco, con la voglia di tornare insieme sul palco dopo oltre 15 anni, giocando appunto con i nostri attrezzi del mestiere, sketch, imitazioni, frammenti di teatro, parodie. I teatri esauriti nelle prime due stagioni ci hanno esaltato, ma l’incontro col nostro pubblico contiene in sé una valenza affettiva che non era scontata. Ogni volta che il sipario si apre, infatti, è come se magicamente ci si ritrovasse tra parenti, quasi ogni spettatore ha un momento della sua vita legato a noi, legato al Trio: ‘Come regalo di laurea dai miei genitori pretesi due biglietti per venirvi a vedere al Sistina’, ‘Mio padre lo ricordo sempre serio, una sola volta lo vidi ridere, con voi’, ‘I primi gruppi di ascolto li istituimmo nel 1987 col Trio’, ‘Per far digerire ai miei figli i Promessi Sposi, sono stati provvidenziali i vostri’.

Così, ogni sera, oltre al divertimento condividiamo col nostro pubblico un coinvolgimento emotivo che tocca il suo apice nel ricordo di Anna, due minuti di commozione pura, anche se la sua presenza in scena la si avverte per tutte le due ore di spettacolo”.