Da Non Perdere

02.04.2019
L'intervista di Prisca Civitenga al regista Andrea Ortis
PLAY

Dopo il successo delle passate stagioni, torna in versione aggiornata “La Divina Commedia Opera Musical”, la prima opera musicale basata sul poema di Dante Alighieri, scritta da Gianmario Pagano e Andrea Ortis che ne cura anche la regia. Un viaggio avvincente dal sapore fantasy tra Inferno, Purgatorio e Paradiso, con scenografie immersive, coreografie acrobatiche, videomapping 3D, effetti speciali e musiche coinvolgenti. Un kolossal teatrale impreziosito dalla voce narrante di Giancarlo Giannini, sul palco 24 tra cantanti-attori e ballerini-acrobati che indossano oltre 200 costumi e si muovono in più di 50 scenari che si susseguono a ritmo serrato. Linguaggi innovativi per uno spettacolo che vuole restare fedele al poema dantesco rispettandone anche la lingua, che viene modificata solo in parte. Prodotta da Music International Company, l’opera vanta l’importante Patrocinio della Società Dante Alighieri, che l’ha anche insignita della Medaglia d’Oro. L’obiettivo è quello di rivolgersi ad un pubblico di tutte le età, ma soprattutto ai giovani e agli studenti, molte infatti le iniziative organizzate con le scuole di tutt’Italia per far scoprire ai ragazzi l’attualità di un genio del Trecento. La Divina Commedia Opera Musical è in scena al Brancaccio di Roma fino al 7 aprile