Da Non Perdere

07.11.2019

Tra le novità di questa settimana diversi titoli visti da poco alla Festa del Cinema di Roma, come La Belle Époque di Nicolas Bedos, commedia romantica e sorprendente che ha emozionato anche il Festival di Cannes. Protagonisti Fanny Ardant e Daniel Auteuil, lei è una donna di successo, vitale e mondana che non disdegna gli amanti, lui è il marito fumettista che non riesce a stare al passo coi tempi. Quando un regista-imprenditore gli propone di rivivere il giorno più bello della sua vita attraverso un’accurata ricostruzione lui non ha dubbi, la sua belle époque è stato il giorno in cui ha incontrato sua moglie.

Presentato alla festa del Cinema di Roma anche Le ragazze di Wall Street – Business is Business di Lorene Scafaria, protagonista una splendida Jennifer Lopez che entra in scena con una pole dance mozzafiato. Da una storia vera, la vicenda di alcune ragazze di uno streep-club che a causa della crisi decidono di mettersi in proprio per adescare, drogare e derubare i ricchi clienti di Wall Street.

E’ stato il film d’apertura della Festa di Roma Motherless Brooklyn – I segreti di una città. Noir ispirato al romanzo di Jonathan Lethem, diretto e interpretato da Edward Norton che racconta aspetti politici e sociali della New York degli anni ’50 attraverso la storia di un investigatore con la sindrome di Tourette sulle tracce degli assassini del suo capo.

Ha incantato la Mostra Cinematografica di Venezia e la Festa di Roma La famosa Invasione degli Orsi in Sicilia, un gioiello d’animazione poetico e visionario, disegnato e diretto dal maestro dell’illustrazione Lorenzo Mattotti che si è ispirato al libro di Dino Buzzati. Il tentativo di convivenza tra orsi ed esseri umani con le voci di Toni Servillo, Antonio Albanese, Corrado Guzzanti e Andrea Camilleri.

Parlando d’animazione c’è anche Deep – Un’avventura in fondo al mare, dai creatori di Madagascar il racconto di un piccolo polipo giallo a cui è affidata la salvezza dell’oceano.

Vincitore della Palma d’Oro al Festival di Cannes Parasite di Bong Joon-ho, selezionato per rappresentare la Corea del Sud agli Oscar. Una famiglia povera s’insinua nella vita di una famiglia ricca con conseguenze inaspettate, tra dramma e commedia.

Vincenzo Alfieri firma Gli uomini d’oro, noir ispirato ad una storia vera. Nella Torino degli anni ’90 Luigi il Playboy, Giampaolo Morelli, vede sfumare l’opportunità di andare in pensione anticipata, decide allora di rapinare l’ufficio postale in cui lavora con la complicità di Alvise il Cacciatore, Fabio De Luigi in un inedito ruolo drammatico, e dell’ex pugile Nicola il Lupo, Edoardo Leo.

Con Attraverso i miei occhi il regista Simon Curtis porta la cinema il bestseller di Garth Stein L’arte di correre sotto la pioggia. Un cane racconta la vita del suo padrone, un pilota di auto da corsa, tra gioie e dolori. A prestare la voce al golden retriever nella versione originale è Kevin Costner, in quella italiana Gigi Proietti. Infine nelle sale il biografico Una canzone per mio padre sul cantante christian-rock Bart Millard e sulla genesi della canzone Can Only Imagine.

Buon weekend al cinema!