Da Non Perdere

07.03.2019

 

Molte uscite in questa prima settimana di marzo, iniziamo dall’attesissimo Captain Marvel, il primo blockbuster sui supereroi diretto da una donna, Anna Boden, con una protagonista femminile, la prima supereroina dell’universo Marvel interpretata dal Premio Oscar Brie Larson., che non a caso arriva al cinema due giorni prima dell’8 marzo.

Basato sull’omonima serie a fumentti del ’67 e ambientato a metà degli anni ’90 racconta di Carol Denver supereroina alla ricerca della propria memoria, durante una guerra galattica tra due razze aliene che coinvolge la Terra. Nel cast Samuel L. Jackson, Jude Law e Stan Lee al suo ultimo cameo.

Yann Demange firma Cocaine – La vera storia di White Boy Rick, a 15 anni il più giovane informatore dell’FBI, e a 17 condannato all’ergastolo per spaccio di droga.

Un film duro che racconta la desolazione dei quartieri neri di Detroit negli anni ’80 e introspettivo nel rapporto padre-figlio, uno straordinario Matthew McConaughey nei panni del loser e Richie Merritt, ragazzo che porta su di sé il peso della famiglia.

Tre i titoli italiani. C’è tempo è il primo film di finzione di Walter Veltroni. Al debutto, se possiamo dire così, anche Stefano Fresi al suo primo ruolo da protagonista assoluto e Simona Molinari in veste di attrice-cantante.

Fresi è un quarantenne immaturo che di lavoro fa l’osservatore di arcobaleni. Alla morte del padre, che non ha mai conosciuto, scopre di avere un fratello di cui prendersi cura. Commedia delicata on the road con tante citazioni cinematografiche.

Dal Festival di Venezia I Villeggianti scritto diretto e interpretato da Valeria Bruni Tedeschi, con Valeria Golino e Riccardo Scamarcio. Dopo la rottura di una relazione Anna passa le vacanze in una villa sulla Costa Azzurra con la figlia, gli amici e i familiari, in attesa del prossimo film.

La fuga, opera prima di Sandra Vannucchi, con Donatella Finocchiaro, Filippo Nigro e Lisa Ruth Andreozzi racconta di una ragazzina che scappa da una famiglia problematica per visitare Roma e fa amicizia con una coetanea rom.

Il cileno Sebastián Lelio dirige Gloria Bell, remake statunitense di un suo film di successo. Julianne Moore è cinquantenne indipendente che pensa di aver trovato l’amore, finisce a tappeto, ma si rialza.

Dalla Danimarca Il Colpevole – The Guilty, thriller di Gustav Möller che parte da una telefonata al numero d’emergenza della polizia.

Per gli amanti dell’horror Il Carillon di John Real. Una bambina trova una misteriosa scatola infestata da uno spirito maligno.

Infine dalla Francia la commedia sequel di Philippe de Chauveron Non sposate le mie figlie 2, e il film d’animazione Asterix e il segreto della pozione magica.

Buon weekend al cinema!