Da Non Perdere

10.09.2020
Marzio Marzorati intervistato da Martina Procaccini
PLAY

Bioblitz è un evento che avvicina le persone allo studio della natura. Un evento attraverso il quale si fa un monitoraggio degli animali: sulla presenza degli uccelli, dei rettili e degli insetti e consente la collaborazione della scienza con le persone affinché ne apprendano il significato e il valore contribuiscano in modo importante alla ricerca scientifica sul territorio.
La manifestazione ben incarna i valori del Parco Nord che, citando il Presidente del Parco, Marzio Marzorati, “è un parco popolare, pop, che nasce alla periferia di Milano, un parco urbano che conserva molta biodiversità. Una natura animale e vegetale che è vicina alle persone e rende quindi il parco uno strumento appopriato per avvicinare le persone alla conoscenza del territorio intorno a loro”.

Questo parco dunque non è un posto soltanto per correre, passeggiare e incontrare gente, ma è luogo di incontro con la natura e i suoi segreti, un luogo dove venire a contatto con gli animali che lo abitano che vengono custoditi anche al buio in quanto nell’area non c’è illuminazione.
E’ un parco davvero naturale, ma collocato nel cuore di un agglomerato delle grandi città del nord.
Sede ideale di Bioblitz.

L’evento si terrà sabato 12 e domenica 13 settembre attraverso momenti specificatamente dedicati: pipistrelli, passeggiate ornitologiche, specie vegetali che compongono i boschi, camminate botaniche alla ricerca di specie esotiche che arricchiscono la nostra natura.
I partecipanti, non più di 20 per ottemperare alle misure anti-covid, sono invitati a scattare fotografie che verranno caricate nell’app I-naturalist e aiutare gli scienziati a studiare e capire come cambia la natura che ci circonda e gli ecosistemi.

A chi partecipa basterà recarsi al gazebo informativo per ricevere le linee guida sulla piattaforma sopracitata.
L’importante è prenotarsi in anticipo per la limitatezza dei posti nel rispetto delle regole e della salvaguardia di ogni partecipante.

 

 

Martina Procaccini