Da Non Perdere

26.09.2019

 

 

Tante le novità che porta la fine di settembre, iniziamo con Ad Astra, thriller fantascientifico di James Gray presentato al Festival di Venezia. Protagonista Brad Pitt, un astronauta che parte in missione per eliminare un campo elettrico che minaccia la sopravvivenza sulla Terra. Ma le cose si complicano perché sembra che il problema sia legato alla scomparsa di suo padre, pioniere dello spazio, partito 29 anni prima.

Danny Boyle firma Yesterday, giocoso omaggio ai Fab Four. Un musicista di scarso successo si sveglia in un mondo privato dei Beatles, solo lui ricorda le canzoni e le farà conoscere al mondo come sue. Nel cast Himesh Patel, Lily James e Ed Sheeran.

Sylvester Stallone torna al cinema nei panni di un suo personaggio cult in Rambo – Last Blood diretto da Adrian Grunberg. Un film crudo e violento che ruota intorno alla solitudine di John Rambo, figura tragica, che non riesce a trovare pace. Anziano, ritiratosi nella tenuta di famiglia in Arizona è costretto a tornare in azione per salvare la figlia adottiva dai trafficanti messicani.

Dall’Italia Vivere di Francesca Archibugi, presentato anch’esso al Festival di Venezia, con Micaela Ramazzotti, Adriano Giannini, Massimo Ghini e Marcello Fonte. Viaggio emozionale in una famiglia disfunzionale, tra amore, sensi di colpa, disillusioni e asprezze della vita quotidiana.

In Drive me home, opera prima di  Simone Catania, Marco D’Amore e Vinicio Marchioni sono due amici di vecchia data cresciuti insieme nella campagna siciliana, che entrambi hanno abbandonato per emigrare in altri paesi europei. Si ritroveranno dopo anni per un viaggio on the road ad affrontare questioni irrisolte.

Sempre dall’Italia La Freccia del Tempo di Carlo Sarti, una commedia “scientifica” sul concetto di Tempo, con Lino Guanciale e Pippo Delbono.

Produzione austro-tedesca per il biografico Lou Von Salomé, storia della scrittrice e psicanalista che affascinò ed ispirò Nietzsche.

Per i più piccoli il film d’animazione Shaun, vita da pecora – Farmageddon. L’universo della celebre pecora passa dalla commedia degli equivoci alla fantascienza. Shaun deve evitare il Farmageddon e riportare a casa un alieno prima che sia troppo tardi.

Ancora per i ragazzi il fantasy Dora e la città perduta, trasposizione cinematografica della famosa serie tv dedicata alla bambina curiosa in cerca di avventure. Infine nelle sale il documentario di Andrea Segre Il pianeta in mare, che ripercorre la storia di Marghera e del suo polo industriale, e dal 30 settembre Il Sindaco del Rione Sanità di Mario Martone che porta sul grande schermo l’opera teatrale di Eduardo De Filippo.

Buona visione al cinema!