Da Non Perdere

09.04.2019
L'intervista di Cinzia Morgante a Cristian Confalonieri, Direttore creativo di Studiolabo - Fuorisalone.it
PLAY

Presentazioni, allestimenti ma anche mostre, eventi culturali, concerti e dj-set. Milano torna a vivere “l’invasione del design” nelle sue strade e ad animarsi con l’edizione 2019 del Fuorisalone. Sono oltre mille le iniziative in programma in diverse zone della città durante le giornate del Salone Internazionale del Mobile, in programma già da lunedì 8, fino al 14 aprile.

I DISTRETTI DEL FUORISALONE 2019
Per anni il cuore pulsante dell’iniziativa è stata via Tortona, in zona Porta Genova, ma nelle ultime edizioni anche molti altri quartieri hanno iniziato ad ospitare eventi e presentazioni. I principali distretti di quest’anno, oltre a Zona Tortona, sono Brera Design District, 5 Vie, Porta Venezia, Lambrate, Ventura/Centrale, Isola e Bovisa. Quello che organizzerà il maggior numero di eventi sarà Brera, con 216 iniziative, seguito da Ventura Lambrate con 90. Nella zona di Tortona, oltre ai 48 eventi previsti nelle vie del quartiere, saranno organizzati allestimenti e presentazioni anche al Superstudio Più (52 eventi) e all’Asia Design Pavillon (7 eventi).

IL PROGETTO ‘DOS
Oltre ai classici distretti, in questa edizione farà il suo debutto anche un nuovo modello che non sarà più legato ad un territorio specifico ma sarà diffuso in diverse zone della città. L’obiettivo sarà quello riqualificare spazi dimenticati, mai aperti al pubblico nella storia della Milan Design Week. Il progetto si chiama ‘DOS, Design Open Spaces‘.Nove spazi in tutto, dislocati in tutto il territorio cittadino, al cui interno vengono organizzate esposizioni, installazioni di design e un fitto calendario di eventi diurni e serali, che spaziano dalla musica live ai dj set, dai percorsi degustativi agli incontri culturali.

SOSTENIBILITÀ E INCLUSIONE SOCIALE
Sempre in occasione della Milano Design Week, il Padiglione Messina 2 della Fabbrica del Vapore ospita ‘Design NO BRAND‘, l’evento dove creatività, ricerca stilistica e nuovi materiali si fondono con i principi dell’economia circolare, dell’inclusione sociale e della sostenibilità (ingresso gratuito).

LE ATTESE DEL FUORISALONE

Nato spontaneamente nei primi anni Ottanta dalla volontà di aziende attive nel settore dell’arredamento e del design industriale, il Fuorisalone lo scorso anno ha fatto registrare una partecipazione pari a quasi 500mila persone, traguardo che gli organizzatori puntano a superare con l’edizione 2019.

La guida completa alle iniziative e agli eventi è su Fuorisalone.it